Comunicato | 27/04/2015 | IMPORTANTE – Pubblicati i resoconti e i paper della Winter School del Centro Studi Tocqueville-Acton


La politica come servizio: ripartire dai valori cristiani, dall'insegnamento della dottrina sociale della Chiesa e dalla tradizione del popolarismo sturziano per il rilancio del processo di costruzione europea. Da questa premessa nasce la Winter School Potere e servizio nello spazio europeo, organizzata dal Centro Studi Tocqueville-Acton in collaborazione con Rubbettino Editore e l'Associazione Prospettiva Europea.
La giornata di studio, svoltasi nelle aule della Pontificia Università Lateranense di Roma il 18 dicembre 2014, ha offerto una riflessione sulle evoluzioni istituzionali (passate, presenti e future) dello spazio politico europeo, attraverso l'analisi dei processi decisionali e degli attori che vi sono coinvolti, con particolare attenzione ai framework culturali e agli orientamenti di policy ispirati alla grande tradizione del popolarismo sturziano ed europeo.
Una giornata di formazione e di confronto, con interventi dei professori Dario Velo, Flavio Felice, Fabio G. Angelini sul tema dell'economia sociale di mercato, del professor Bruno Mastroianni, docente di comunicazione presso la Pontificia Università della Santa Croce, e soprattutto con una nutrita partecipazione di giovani ricercatori e studenti coinvolti nella sessione pomeridiana articolata in tre workshop dedicati ai tre Panel della Winter School: Economia e Società, Processi politici e Innovazione istituzionale, Cittadinanza sociale della famiglia.
Le discussioni di gruppo, caratterizzate da un ricco interscambio e da una dinamica interazione tra partecipanti e coordinatori, hanno prodotto numerosi spunti e proposte riprese nella plenaria conclusiva arricchita dai preziosi feedback del prof. Rocco Buttiglione e dell’ambasciatore Luigi Vittorio Ferraris.
Sullo sfondo i principi della dottrina sociale della Chiesa – la dignità della persona, il bene comune, la solidarietà, la partecipazione, la proprietà privata – inquadrati in un contesto caratterizzato da una pericolosa demarcazione tra etica e politica, tra morale ed economia. Temi la cui saldatura è da sempre al centro delle ricerche e degli interventi promossi dal Centro studi Tocqueville-Acton.

Per le sintesi degli interventi:
Relazioni dei proff. Dario Velo, Flavio Felice e Fabio G. Angelini
Workshop Economia e Società
Workshop Processi politici e innovazione istituzionale
Workshop Cittadinanza sociale della Famiglia
Tavola rotonda conclusiva

I paper selezionati:
Quale futuro per il processo di integrazione europea? Dai trattati costitutivi alla strategia Europa 2020: alla riscoperta dell'economia sociale di mercato e della dottrina sociale della Chiesa – di Elena Maria Immacolata Bitonti
Europa 2020: Analisi delle strategie di crescita e sviluppo sostenibile – di Sabrina Boni
Considerazioni e proposte per un’effettiva attuazione delle politiche pubbliche: prospettive europee – di Jessica Romeo
Cittadinanza sociale della famiglia. La democrazia tra dinamiche etiche di solidarietà e particolarizzazione del diritto – di Simone Stancampiano


Comunicato | 27/03/2015 | Ripubblicato da Rubbettino il classico di Wilhelm Röpke “Al di là dell'offerta e della domanda" a cura di Dario Antiseri e Flavio Felice


Il volume di Wilhelm Röpke Al di là dell'offerta e della domanda. Verso un'economia umana torna nelle librerie per i tipi di Rubbettino Editore grazie alla curatela di Dario Antiseri e Flavio Felice, autore anche di una prefazione al testo.

Pubblicato per la prima volta in Svizzera nel 1958 con il titolo Jenseits von Angebot und Nachfrage e in italiano nel 1965 da "Edizioni di Via Aperta” di Varese, Al di là dell’offerta e della domanda. Verso una economia umana è considerato il testamento spirituale del grande economista tedesco Wilhelm Röpke che con questa edizione si intende offrire nuovamente al lettore italiano.
Il volume, scritto da uno dei massimi architetti di quella “economia sociale di mercato” che caratterizzò la Germania del secondo dopoguerra, offre una chiara ed esauriente spiegazione di come operano i sistemi economici. Un’esposizione ampia e brillante tanto dei processi di mercato quanto della filosofia e della morale che li sottendono, il capolavoro di Röpke tralascia le gergalità tipiche dell’economista di professione e che spesso corrono il rischio di rendere il suo linguaggio assolutamente oscuro e confuso.
Pagina dopo pagina, il grande economista tedesco pone l’accento su di un unico punto: non è possibile separare i principi economici dal comportamento umano, dal suo essere un homo agens. Critico dell’economia socialista, è stato un nemico altrettanto fermo del riduzionismo economicista, “moralmente e spiritualmente ottuso”, indifferente o sprezzante delle cose che si trovano al di là della domanda e dell’offerta.


Clicca qui per acquistare il libro


Comunicato | 17/07/2014 | Il numero n. 05 di "Libertas"


È disponibile il numero 5 della rivista Libertas

In questo numero:
Francesco Luigi Ferrari, un ricordo di Maurizio Serio
Focus
La grande occasione storica che i cattolici hanno voluto perdere di Dario Antiseri
Economia sociale di mercato
Unione o guerra? di Dario Velo
I cinque compiti dell’economia sociale di mercato di Flavio Felice
Dibattiti
La vita alla luce della fede di Dario Antiseri e Flavio Felice
Rubrica
Le grandi figure del cattolicesimo liberale: Luigi Einaudi di Dario Antiseri
Segnalazioni bibliografiche


Clicca qui per scaricare gratuitamente la rivista



[Leggi altro >>]

Presentazione

Il Tocqueville-Acton Centro Studi e Ricerche è un think-tank indipendente di ispirazione cattolico-liberale, un'associazione culturale che intende favorire l’incontro tra studiosi dell'intellettuale francese Alexis de Tocqueville e dello storico inglese Lord Acton, nonché di intellettuali ed accademici interessati alle tematiche filosofiche, storiografiche, epistemologiche, politiche, economiche, giuridiche e culturali, avendo come riferimento la prospettiva antropologica ed i principi della Dottrina Sociale della Chiesa.

Il riferimento a Tocqueville e Acton non è casuale. Entrambi intellettuali cattolici, hanno perseguito per tutta la vita la possibilità di avviare un fecondo confronto con quella componente del liberalismo che, rinunciando agli eccessi di razionalismo, utilitarismo e materialismo, ha evidenziato la contiguità delle proprie posizioni con quelle tipiche del pensiero occidentale ed in particolar modo con la tradizione ebraico-cristiana.

Il Centro, oltre ad offrire uno spazio dove poter raccogliere e divulgare documentazione sulla vita, il pensiero e le opere di Tocqueville e Lord Acton, vuole favorire e promuovere una discussione pubblica più consapevole ed informata sui temi della concorrenza, dello sviluppo economico, dell'ambiente e dell'energia, delle liberalizzazioni e delle privatizzazioni, della fiscalità e dei conti pubblici, dell'informazione e dei media, dell'innovazione scientifica e tecnologica, della scuola e dell'università, del welfare e delle riforme politico-istituzionali.

[Leggi altro >>]


                                                              

Opinioni e Articoli

Fabio G. Angelini - Sir - 21/04/2015
La lotta alla povertà oltre l’assistenzialismo
21 aprile 2015

Flavio Felice - Fabio G. Angelini - IlSussidiario.net - 10/04/2015
CORRUZIONE/La lezione di Francesco e le inadempienze della Seconda Repubblica
10 aprile 2015

Fabio G. Angelini - Formiche.net - 8/04/2015
La lotta alla corruzione si fa solo sul fronte istituzionale
9 aprile 2015

Dario Antiseri - Il Corriere della Sera - 28/03/2015
Il buono scuola è la soluzione per un’istruzione moderna
29 marzo 2015

[Leggi altro >>]