Comunicato | 19/09/2014 | “La vita alla luce della fede” di D. Antiseri e F. Felice vince il Premio Capri – S. Michele per la sezione Filosofia


Il volume “La vita alla luce della fede. Riflessioni filosofiche e socio-politiche sull’enciclica Lumen fidei” di Dario Antiseri e Flavio Felice (Rubbettino Editore) è risultato vincitore del prestigioso Premio Capri – S. Michele per la sezione Filosofia.
La cerimonia di proclamazione dei vincitori e di assegnazione dei premi si svolgerà ad Anacapri sabato 27 settembre 2014.
Al prof. Felice e al prof. Antiseri, le congratulazioni della Direzione e di tutti i fellow del Centro Studi Tocqueville-Acton.


"La fede è un dono di Dio. E' la risposta a una Parola che interpella personalmente, a un Tu che chiama per nome". Così Papa Francesco nell'Enciclica "Lumen fidei". E qui torna in mente Blaise Pascal: "La fede è un dono di Dio. Non crediate che diciamo che è un dono del ragionamento. La fede è differente dalla dimostrazione: questa è umana, quella è un dono di Dio". Tra "credere" e "cercare" non c'è un aut-aut, c'è piuttosto un et-et. La scienza non risponde, per principio, alle domande più importanti per l'uomo; la filosofia non salva; e il "senso" è sempre religioso. "Chi crede, vede; vede con una luce che illumina tutto il percorso della strada" - di una strada liberata, innanzitutto, da "assoluti terrestri", a cominciare dall'idolatria dello Stato: Kaysar non è Kyrios. E' l'intera esistenza umana che Papa Francesco vede illuminata dal faro della luce della fede: l'origine e la fine della vita; l'inviolabile dignità di ogni singolo essere umano; il valore della famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna, la ricerca di "modelli di sviluppo che non si basino solo sull'utilità e sul profitto"; il rispetto della natura quale "dimora a noi affidata perchè sia coltivata e curata"; un concreto e mai distratto impegno per la giustizia, per il diritto e per la pace; il senso della sofferenza quale "tappa di crescita della fede e dell'amore". Una fede "non intransigente", ma che "cresce nella convivenza che rispetta l'altro"; non può essere "un rifugio per gente senza coraggio".

Clicca qui per acquistare il libro


Comunicato | 17/07/2014 | Il numero n. 05 di "Libertas"


È disponibile il numero 5 della rivista Libertas

In questo numero:
Francesco Luigi Ferrari, un ricordo di Maurizio Serio
Focus
La grande occasione storica che i cattolici hanno voluto perdere di Dario Antiseri
Economia sociale di mercato
Unione o guerra? di Dario Velo
I cinque compiti dell’economia sociale di mercato di Flavio Felice
Dibattiti
La vita alla luce della fede di Dario Antiseri e Flavio Felice
Rubrica
Le grandi figure del cattolicesimo liberale: Luigi Einaudi di Dario Antiseri
Segnalazioni bibliografiche


Clicca qui per scaricare gratuitamente la rivista


Comunicato | 14/04/2013 | MASTER DI I LIVELLO IN ECONOMIA, ETICA E DIRITTO D’IMPRESA (MEDI)

MASTER DI I LIVELLO IN ECONOMIA, ETICA E DIRITTO D’IMPRESA (MEDI)

PARTE ALLA PONTIFICIA UNIVERSITÀ LATERANENSE, UN’OFFERTA FORMATIVA CHE CONIUGA ETICA E IMPRESA

Formare professionalità del mondo dell’impresa, degli affari e delle istituzioni attraverso una prospettiva eticamente e socialmente responsabile. È questo l’obiettivo del Master di I livello in Economia, Etica e Diritto d’Impresa (MEDI) organizzato dal Centro Alti Studi della Pontificia Università Lateranense in collaborazione con il Centro Studi Tocqueville-Acton e la Fondazione Studi del Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro.

Diretto da Flavio Felice, docente di dottrine economiche e politiche presso la Lateranense, il percorso formativo, oltre ad un taglio spiccatamente professionalizzante, si caratterizza per lo studio e l’analisi dei profili economici, giuridici ed etici che incidono sul funzionamento dei mercati e del mondo degli affari, sviluppandosi intorno a due principali filoni di apprendimento: uno spiccatamente economico-giuridico e, l’altro, antropologico-umanistico.

Il Master, della durata complessiva di 10 mesi (di cui 7 mesi di didattica frontale), in formato part-time, si rivolge a coloro che sono interessati a intraprendere una carriera nel mondo degli affari in qualità di manager, consulenti d’impresa, imprenditori, avvocati d’affari o funzionari della pubblica amministrazione, fornendo quelle competenze e nozioni necessarie a operare nel complesso contesto dei mercati nazionali e internazionali e favorendo, nello stesso tempo, l’accrescimento dello spirito di iniziativa, di intraprendenza e di responsabilità dei partecipanti. Al termine delle lezioni è previsto lo svolgimento, nei 3 mesi successivi, di uno stage formativo o di un project work aziendale. Tra le aziende partner figurano studi legali internazionali, società di consulenza aziendale e gestione del personale, imprese, pubbliche amministrazioni e studi professionali specializzati nel campo della consulenza del lavoro.

Il Master, inizierà nel mese di ottobre 2014. Le domande di ammissione dovranno pervenire entro il 27 giugno. I candidati che supereranno la fase di screening dei curricula saranno selezionati fino alla concorrenza del numero programmato e saranno invitati a sostenere un colloquio finale di ammissione che si svolgerà il 15 settembre 2014.

Per informazioni: mail: coordinatore.clas@pul.it; tel: 06 69895607



[Leggi altro >>]

Presentazione

Il Tocqueville-Acton Centro Studi e Ricerche è un think-tank indipendente di ispirazione cattolico-liberale, un'associazione culturale che intende favorire l’incontro tra studiosi dell'intellettuale francese Alexis de Tocqueville e dello storico inglese Lord Acton, nonché di intellettuali ed accademici interessati alle tematiche filosofiche, storiografiche, epistemologiche, politiche, economiche, giuridiche e culturali, avendo come riferimento la prospettiva antropologica ed i principi della Dottrina Sociale della Chiesa.

Il riferimento a Tocqueville e Acton non è casuale. Entrambi intellettuali cattolici, hanno perseguito per tutta la vita la possibilità di avviare un fecondo confronto con quella componente del liberalismo che, rinunciando agli eccessi di razionalismo, utilitarismo e materialismo, ha evidenziato la contiguità delle proprie posizioni con quelle tipiche del pensiero occidentale ed in particolar modo con la tradizione ebraico-cristiana.

Il Centro, oltre ad offrire uno spazio dove poter raccogliere e divulgare documentazione sulla vita, il pensiero e le opere di Tocqueville e Lord Acton, vuole favorire e promuovere una discussione pubblica più consapevole ed informata sui temi della concorrenza, dello sviluppo economico, dell'ambiente e dell'energia, delle liberalizzazioni e delle privatizzazioni, della fiscalità e dei conti pubblici, dell'informazione e dei media, dell'innovazione scientifica e tecnologica, della scuola e dell'università, del welfare e delle riforme politico-istituzionali.

[Leggi altro >>]


                                                              

Opinioni e Articoli

Luca Diotallevi - "Il Corriere della sera" del 20/10/2014
Profezia e modernità. Paolo VI, Papa attuale come pochi altri
21 ottobre 2014

Francesco Forte - "Il Foglio" del 3/05/2014
In margine al volume di T. Piketty, Capital in the Twenty-First Century
13 ottobre 2014

Dario Antiseri - 13/10/2014
Il tradimento dell’intellighenzia culturale e politica cattolica
13 ottobre 2014

[Leggi altro >>]